Quanto e come gli italiani passano il proprio tempo online

È indubbio il fatto che la popolazione italiana passi parte del suo tempo navigando su internet. Quando si vuole cercare qualcosa o documentarsi su determinati avvenimenti non si sfoglia più un giornale, ma si predilige usufruire di un sito di news online; i punti vendita dove eravamo abituati acquistare prodotti di prima necessita o semplicemente dove facevamo un po’ di shopping sono sempre più sostituiti da “negozi virtuali” disponibili in rete (siti di e-commerce) dove con un semplice click possiamo avere a disposizione una vasta gamma di scelta, dai vestiti ai prodotti per la casa; ancora, se siamo in vacanza e vogliamo raggiungere un luogo preciso non ci serviamo più delle tradizionali mappe cartacee: basta collegarsi con uno smartphone a Google Maps o usare un’apposita applicazione. Anche le banche, sulla scia dell’avvento di internet, si sono evolute in modo da mettere a disposizione dei propri clienti servizi online grazie all’homebanking. Questi sono solo alcuni esempi di come internet sia entrato negli ultimi anni a far parte della vita di tutti noi. Questo mondo virtuale è in continua evoluzione e lo sarà ancora per molto tempo.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Vogliamo, quindi, fornire un’indicazione quantitativa del tempo dei consumatori italiani passato navigando su internet. Per fare ciò ci servire di Audiweb, uno strumento che fornisce dati riguardanti l’audience di internet in Italia, offrendo al mercato informazioni di carattere quantitativo e qualitativo sulla fruizione di tale mezzo.

Audiweb risulta essere un mezzo fondamentale anche per le imprese che in tal modo potranno avere un’idea di quelle che sono le abitudini dei propri clienti. Infatti, i dati sull’audience totale di internet e sulla fruizione dell’online da desktop e da device mobili sono disponibili sulla piattaforma Audiweb View per la consultazione dei dati mensili su tutto il mercato online. L’attuale metodo di rilevazione di Audiweb consente di avere a disposizione delle stime puntuali sulla fruizione di internet sia da dispositivo fisso (PC) che mobile (smartphone e tablet).

Ecco allora alcuni dati, riguardanti la digital audience del mese di novembre 2015, frutto dell’elaborazione di una segmentazione di carattere socio-demografico con la percentuale di popolazione che ha accesso ad internet. Per effettuare tale ricerca integrata, Audiweb ha preso come universo di riferimento per la categoria mobile audience tutti gli individui di età compresa tra i 18 e i 74 anni, in possesso di smartphone/tablet con sistemi operativi Android o iOS, dichiaranti di navigare in internet da dispositivo mobile. Mentre l’universo di riferimento della total digital audience è rappresentato da tutti gli individui con età dai due anni in su, ad esclusione dei dati “mobile” che sono rilevati per la sola fascia 18-74enni.

Dai grafici, che ci sono stati forniti da Audiweb, si evince che nel mese di novembre la total digital audience ha raggiunto 28.8 milioni di utenti (il 52% degli italiani dai 2 anni in su), con un totale di 45 ore e 23 minuti online per persona. Mentre la mobile audience, caratterizzata dagli italiani con fascia di età tra i 18 e i 74 anni, è rappresentata da 22.2 milioni di utenti nel mese (il 50,3% degli italiani compresi in tale fascia).

La fruizione di internet da PC ha registrato 26,4 milioni di utenti mensili (il 47,9% degli italiani dai 2 anni in 2).

Le fasce di età che utilizzano internet più soventemente sono quelle più giovani: il 65,3% dei 18-24enni e il 63,6% dei 25-34enni hanno effettuato almeno un accesso ad internet nel giorno medio. Anche la fascia più “anziana” dei 35-54enni utilizza internet spesso (il 57,8% ha effettuato almeno un accesso sul web nel giorno medio).

Per quanto concerne l’area geografica, è l’area del Nord Ovest (con il 40,4% degli abitanti di quest’area, 4.6 milioni di utenti online nel giorno medio) che ha una maggiore penetrazione tra gli italiani.

Un altro elemento che emerge dalla suddetta analisi è il fatto che sono le donne e i giovani gli utenti che presentano quote più elevate di tempo passato online: 2 ore nel giorno medio per le donne, 2 ore e 21 minuti per i giovani tra i 18 e i 24 anni e 2 ore e 18 minuti per la fascia di età 25-34enni.

Occorre sottolineare che la maggior parte del tempo online è dedicato alla fruizione di internet tramite dispositivi mobili (il 71% del tempo totale online è, infatti, generato dalla navigazione via mobile). Sono sempre le donne (con il 74,6% del tempo totale) e i giovani (84,7% del tempo totale dei 18-24enni e il 78,7% del tempo totale dei 25-34enni) ad utilizzare maggiormente questa tipologia di dispositivi.

Ma cosa cercano online gli utenti italiani? Tra le categorie di siti e applicazioni più consultati troviamo in pole-position i siti di ricerca (92% degli utenti online), seguiti a ruota dai portali generalisti (89,7% degli utenti online), dai social network (87,3% degli utenti online), dai siti delle categorie “Videos/Movies” (82,2% degli utenti online), dalle “Email” (76,8% degli utenti online), dai siti di ecommerce (75,9% degli utenti online) e dai siti dedicati alle news (70,8% degli utenti online).

 

Fonte: Audiweb