Prima academy aziendale di hotellerie di bordo

La prima academy aziendale, o quasi, di formazione per l’hotellerie di bordo italiana, aprirà i battenti ad ottobre a Genova, avrà sede a Villa Figoli di Arenzano, sarà così la prima a essere specificatamente dedicata alla formazione di cuochi, pasticcieri, camerieri, baristi, gestori di beauty farm, animatori per bambini, addetti all’accoglienza e al servizio clienti che lavoreranno sulle navi passeggeri. La scuola sarà gestita dalla Fondazione Accademia italiana della marina mercantile che, insieme a Costa Crociere, ha partecipato a un bando della Regione Liguria per la formazione di disoccupati over 24.
A ottobre prenderanno il via i primi corsi dell’Accademia, i corsisti, sessanta in tutto, avranno a fine corso la possibilità di giocarsi un posto dei 36 che Costa Crociere si impegna ad assumere.
Prossima anche l’attivazione di un Istituto tecnico superiore, già finanziato dal ministero dell’Istruzione, per formare pasticcieri e panettieri di bordo.

La collaborazione fra l’Accademia della marina mercantile e Costa Crociere è cominciata nel 2005 e ha portato all’assunzione da parte della compagnia marittima di circa 500 diplomati. “Nella nuova accademia di Villa Figoli, Costa Crociere proporrà al suo partner nuove opportunità di formazione finalizzata all’assunzione per i marittimi italiani e comunitari, ma anche formazione per il nostro personale già operativo – spiega Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere. Il nostro apprezzamento va anche alle istituzioni pubbliche per essere riuscite a realizzare una scuola che in Italia non esisteva e che rappresenterà sicuramente una nuova opportunità e impulso per le professioni del mare”.
Oggi in Costa Crociere lavorano 2.700 marittimi italiani (l’80 per cento nei servizi di ostelleria), oltre a mille dipendenti nella sede di Genova. E sono attesi altri 700 posti di lavoro dal varo delle nuove navi ora in cantiere.
Tutti i corsi dell’Accademia di formazione per l’hotellerie di bordo saranno gratuiti e riservati a giovani in cerca di occupazione. La struttura di Villa Figoli disporrà anche di un dormitorio, che potrà accogliere sino a 50 studenti fuori sede.

 

Fonte: Repubblica.it